Il PRX-T33 è un trattamento estetico che utilizza una soluzione combinata di acido tricloroacetico (TCA) e perossido di idrogeno (H2O2) per ringiovanire la pelle. Questa procedura non invasiva offre una soluzione efficace per migliorare l'aspetto della pelle senza ricorrere alla chirurgia.

Il PRX-T33 viene utilizzato per migliorare l'aspetto della pelle e ridurre le imperfezioni come le rughe, le macchie scure, le cicatrici da acne e la perdita di elasticità. Il trattamento è particolarmente indicato per le persone con pelle sensibile, poiché non richiede la rimozione della pelle esterna come avviene con altri trattamenti simili.

Il PRX-T33 agisce stimolando la produzione di collagene e aumentando l'elasticità della pelle. La soluzione utilizzata nel trattamento penetra in profondità nella pelle e stimola il rinnovamento cellulare, migliorando l'aspetto generale della pelle. Il trattamento è relativamente indolore e non richiede tempi di recupero, il che lo rende ideale per coloro che hanno un programma impegnativo.

Il trattamento PRX-T33 viene eseguito in ambulatorio e di solito richiede circa 30-40 minuti. Dopo la pulizia della pelle, viene applicata una soluzione di PRX-T33 sulla zona interessata. Non è richiesta anestesia locale o sedazione, poiché il trattamento non è invasivo e non provoca dolore significativo.

La maggior parte dei pazienti riferisce di notare miglioramenti già dopo la prima seduta, anche se il numero di sedute necessarie varia a seconda della gravità della condizione della pelle e degli obiettivi del paziente. Di solito si consigliano 3-6 sedute, intervallate da 1-2 settimane.

Come per qualsiasi trattamento estetico, è importante selezionare un medico qualificato ed esperto per eseguire il trattamento PRX-T33. Inoltre, è importante che i pazienti seguano le istruzioni post-trattamento, come evitare l'esposizione al sole e l'utilizzo di prodotti per la cura della pelle per un breve periodo di tempo.

In conclusione, il trattamento PRX-T33 rappresenta un'opzione efficace per migliorare l'aspetto della pelle e ridurre le imperfezioni, senza la necessità di sottoporsi a trattamenti invasivi o a tempi di recupero lunghi. Tuttavia, è sempre importante consultare un medico qualificato per determinare se il trattamento PRX-T33 sia adatto alle proprie esigenze.

Bibliografia

  • Fabbrocini G, Annunziata MC, D’Arco V, De Vita V, Lodi G, Mauriello MC, et al. Chemical peels: the choice of a dermatologist. Clin Cosmet Investig Dermatol. 2010;3:41-8. doi:10.2147/CCID.S9045
  • Sharad J. Combination of Microneedling and Glycolic Acid Peels for the Treatment of Acne Scars in Darker Skin Types. J Cutan Aesthet Surg. 2014;7(4):209-212. doi:10.4103/0974-2077.150740
  • Laubach HJ, Alster TS. Chemical peels. In: Robinson JK, Hanke CW, Siegel DM, Fratila A, editors. Surgery of the Skin. 2nd ed. London: Elsevier; 2015. p. 407-22.
  • Wollina U, Goldman A. Combination of trichloroacetic acid peeling and intense pulsed light for facial rejuvenation. J Cutan Aesthet Surg. 2013;6(4):191-195. doi:10.4103/0974-2077.123395
  • Samadi A, Ahmad Nasrollahi S, Hashemi A, Nassiri Kashani M, Nikoo A, Siadat AH. The Efficacy and Safety of Glycolic Acid Peels in the Treatment of Acne Vulgaris in Adolescents. J Clin Aesthet Dermatol. 2017;10(3):25-29.
  • Lee SJ, Kim JH, Park WS, Kim HK, Kwon KS, Kim BJ, et al. Clinical efficacy of pyruvic acid peels in the treatment of melasma. Dermatol Surg. 2006;32(5):665-668. doi:10.1111/j.1524-4725.2006.32137.x
  • Rendon MI, Berson DS, Cohen JL, Roberts WE, Starker I, Wang B. Evidence and considerations in the application of chemical peels in skin disorders and aesthetic resurfacing. J Clin Aesthet Dermatol. 2010;3(7):32-43.
  • Sardana K, Garg VK. Microdermabrasion: A Review. Dermatol Surg. 2014;40(9):1112-1123. doi:10.1111/dsu.0000000000000067.